Conklin, la penna di Mark Twain

L’azienda Conklin venne creata nel 1898 da Roy Conklin a Toledo, Ohio, negli Stati Uniti d’America ed è considerata oggi uno dei produttori americani più importanti ed innovativi di strumenti da scrittura dell’epoca d’oro delle stilografiche.

Roy Conklin registrò il brevetto del primo meccanismo di ricarica nel 1901 (Patent-US-685258), ed è riconosciuto come uno dei primi ideatori di penne stilografiche ricaricabili.

Il cd. Crescent Filler è in realtà, un meccanismo molto semplice. Prende il nome da un piccolo anellino, per la precisione una  piccola luna crescente in metallo che sporge dal serbatoio, saldata a sua volta all’interno del fusto della penna su di una barra in metallo. Questa si appoggia su una piccola sacca di gomma o lattice. Esercitando una lieve pressione sulla mezzaluna questa si trasmette, quindi, sul gommino stesso, comprimendolo e facendo uscire l’aria dal suo interno. Immergendo il pennino nel calamaio e rilasciando il “pulsante” a forma di luna la penna viene caricata aspirando inchiostro al posto dell’aria.

 

Per evitare l’azionamento accidentale del meccanismo da parte dell’utilizzatore (il pulsante così sporgente poteva rappresentare un problema in tal senso) vi era una sicura, rappresentata da un piccolo anello mobile di resina di diametro leggermente superiore al fusto, che si poteva far ruotare attorno ad esso : l’anello era forato solo in un punto ed in quella posizione soltanto era possibile premere il pulsante di caricamento fino in fondo in modo da comprimere il gommino, mentre ruotandolo lo si bloccava al di sotto dell’archetto, impedendo la fuoriuscita d’inchiostro dal pennino.

 

Il sistema di caricamento “Crescent Filler”, al suo apparire, ebbe subito un grande successo commerciale, tanto che nel 1903 Mark Twain, il famoso scrittore americano divenne testimonial ufficiale del brand.

Della sua Conklin disse : “La preferisco a 10 altre penne stilografiche, perché ha il caricamento al suo interno, mi e’ proprio impossibile perderla. Inoltre mi evita un sacco di imprecazioni, infatti la penna non può rotolare sullo scrittoio“.

 

Un’altra innovazione degna di nota di Roy Conklin fu il fermaglio/clip molleggiato, che permetteva una divaricazione superiore a quelli normali, accorgimento ancora oggi utilizzato spesso dai più famosi brand di penne esistenti.

A 120 anni dalla fondazione l’azienda attuale, Conklin Pen, continua nel suo impegno, mantenendo lo stesso spirito innovativo assieme al più alto livello qualitativo.